Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop
Line

NEAR EAST NEWS AGENCY
Agenzia Stampa Vicino Oriente

 
Connetti
Utente:

Password:



GAZA

Gaza, la strage dei bambini

Quinto giorno: Israele attacca nella notte le sedi delle tv a Gaza. Sale a 79 il bilancio dei morti. Sempre più bambini tra le vittime

adminSito
domenica 18 novembre 2012 11:19

dalla redazione

Gaza, 18 novembre 2012, Nena News - Nel quinto giorno dell'operazione Pillar of Defence, Israele attacca nella notte le sedi delle tv a Gaza. Il bilancio dei morti continua a salire, mentre giunge la minaccia degli hacker Anonymous contro Israele.
La giornata di ieri. La giornata di venerdì. La giornata di giovedì.

ORE 00.33
La 79esima vittima dell'operazione militare israeliana è Mohammed Salameh Jundie, morto in un raid aereo nella di Al Shuja'ie.

ORE 00.31
Le Brigate Al Qassam, ala militare di Hamas, ha detto di aver lanciato 192 missili verso Israele, aggiungendo che uno è arrivato a Nord di Herzliya (Tel Aviv) per la prima volta. Il totale dei missili lanciati da mercoledì è di 1093.
ORE 00.24
Sale ancora il bilancio delle vittime palestinesi: Imad Abu Hamde.
ORE 00.07
Khaled Meshaal, il capo dell'ufficio politico di Hamas, sarà domani in Egitto, dove terrà una conferenza stampa alle 13 per discutere sulla situazione a Gaza e sui futuri scenari.

ORE 00.01
Il membro del Congresso Nazionale Libico, Mohammed Bashir, domani si recherà a Gaza per dare sostegno alla popolazione palestinese e per dimostrare l'appoggio della Libia.

ORE 23.51
Sondaggio della tv israeliana Channel Two: il 73% dei cittadini israeliani intervistati è contrario ad una tregua, il 16% a favore. Alla domanda se Israele debba intervenire via terra, il 46% degli intervistati sono a favore, il 32% si oppone e il 22% è indeciso.

ORE 23.40
Dalle 18 ad ora, sono stati lanciati 7 razzi artigianali e 8 missili Grad verso Israele; 24 gli attacchi aerei dell'aviazione israeliana. Otto morti palestinesi e almeno otto feriti.

ORE 23.16
Gli attivisti egiziani entrati oggi a Gaza di fronte all'ospedale Shifa di Gaza City.



ORE 23.12
Circa 500 attivisti egiziani entrati oggi nella Striscia di Gaza per esprimere solidarieta' al popolo palestinese, sono ora sul piazzale antistante l'ospedale "Shifa".

ORE 23.02
Un altro bambino ucciso da un bombardamento dell'aviazione israeliana contro Gaza City: si tratta di Hussein Jalal Nasr, 8 anni. A Sud di Rafah un missile ha centrato un'automobile: tre palestinesi uccisi.

ORE 22.47
Raid aereo su Rafah: è stata uccisa Sabha 'Aiesh al Hashah, 60 anni.

ORE 22.40
Manifestazioni di solidarietà con Gaza in 50 Paesi del mondo. Siti web, arabi e stranieri, hanno documentato più di 50 marce di solidarietà con il popolo palestinese in molte città del mondo, tra cui New York, Milano, Parigi e Sydney, ma anche in Egitto, Libano, Iran, Malesia, Yemen.



ORE 23.35
La Marina israeliana ha aperto il fuoco contro obiettivi imprecisati.

ORE 22.03
Il leader di Fatah, Marwan Barghouti, dalla prigione israeliana in cui si trova ha invitato il presidente Abu Mazen a recarsi nella Striscia di Gaza.

ORE 21.57
Il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, ha incontrato oggi a Gerusalemme il premier Netanyahu, il presidente Peres e il ministro degli Esteri Lieberman. I vertici israeliani hanno precisato che accetteranno una tregua solo quando Hamas cesserà il lancio di missili.
Peres ha detto al ministro francese che Hamas non può affermare di combattere contro l'occupazione perché non c'è occupazione: "Abbiamo volontariamente lasciato Gaza e loro sparano contro i nostri figli che vanno a scuola. Fabius ha detto di essere in contatto anche con l'Autorità Palestinese.

ORE 21.46
I nomi delle vittime palestinesi di oggi:

Ibrahim Dalu (1 anno)
Yousef Dalu (10 anni)
Jamal Dalu (7 anni)
Ranin Dalu (5 anni)
Eyad Abu Khusa (18 mesi)
Tasneem Al-Nahhal (13 anni)
Gumana Abu Sufyan (1 anno )
Tamer Abu Sufyan ( 3 anni )
Sulafa Dalu
Samah Dalu
Tahani Dalu
Ahmad Abu Amra
Mohammed Al-Of
Samy Al-Ghfeir
Atiyya Mubarak,
Mo'men Hamada
Suheil Hamada
Abdallah Al-Mzanner
Tamer Salamah
Abu Sufyan
Ahmad Al-Nahhal
Nawal Abdelaal
Nabil Ahmad Abu Amra
Muhamed Abu Nuqira

ORE 21.33
È appena terminata la riunione trilaterale tra il premier israeliano Netanyahu, il ministro degli Esteri Lieberman e il ministro della Difesa Barak: deciso di ampliare gli attacchi contro la Striscia di Gaza e di prepararsi per l'invasione via terra.

ORE 21.29
Dopo tre giorni, i 20 camion di medicinali inviati dall'Autorità Palestinese alla Striscia di Gaza sono arrivati. Spediti giovedì, erano stati bloccati per tre giorni al checkpoint. Lo annuncia il ministro della Salute dell'ANP, Hani Abdeen.

ORE 21.25
Un'altra giovane vittima palestinese: Hussein Jalal Naser, un bambino di 8 anni, è stato ucciso in un raid aereo che ha colpito la sua casa a Nord di Gaza.

ORE 20.58
Si aggiungono altri due morti palestinesi: i due fratelli Nabil Hamed Abu 'Amra e Ahmad Hamed Abu 'Amra morti in un bombardamento israeliano contro Tel el Haua, Sud di Gaza.

ORE 20.51
Fonti mediche palestinesi riportano di centinaia di palestinesi feriti oggi in scontri con l'esercito israeliano in tutta la Cisgiordania. Solo a Tulkarem oltre 120 i feriti, di cui dieci colpiti da proiettili di gomma. Sette feriti a Betlemme.
Un neonato di 20 mesi è stato ucciso a Qalandiya.

ORE 20.35
Il sito internet dell'AIPAC, potente lobby ebraica negli Stati Uniti, è stato hackerato da Anonymous. Lo riporta il gruppo Gaza Youth Breaks Out.
ORE 20.31
L'ambasciata statunitense in Israele ha sospeso i servizi consolari e dato istruzioni ai dipendenti di non portare i figli a scuola se residenti nelle aree a Sud di Herzliya (Nord di Tel Aviv).
I dipendenti residenti a Beer Sheeva sono stati trasferiti temporaneamente a Nord di Herzliya.

ORE 20.25
Sono circa 500 gli attivisti egiziani che sono riusciti ad entrare oggi a Gaza dal valico di Rafah portando con sé forniture mediche. "Vogliamo dire ai palestinesi che siamo dalla loro parte - ha commentato l'attivista Adam Mubarak all'AP - La nostra visita è un messaggio a Israele: non abbandoneremo i palestinesi di Gaza".

ORE 20.18
Il primo ministro turco Recep Erdogan ha annunciato che il ministro degli Esteri Davutoglu potrebbe arrivare a Gaza martedì insieme agli altri ministri della Lega Araba.

ORE 19.57
Il portavoce di Hamas, Ghazi Hamad, ha detto ad Al Jazeera che il 90% delle condizioni del cessate il fuoco discusse al Cairo sarebbero già state approvate.

ORE 19.43
L'aviazione israeliana ha bombardato un'area vicino all'ospedale Al Karama, a Nord della Striscia, provocando danni consistenti all'edificio.

ORE 19.39
Oggi nel campo profughi di Qalandiya a Ramallah, un bambino di 20 mesi, Najib Ahmad, è morto in seguito a gravi ustioni causate da un lacrimogeno che è stato lanciato dentro la casa dove si trovava con la famiglia. Il lacrimogeno è stato lanciato dall'esercito israeliano durante le manifestazioni che ci sono state oggi nei pressi del campo profughi.

ORE 19.36
Il presidente dell'Autorità Palestinese Abbas, durante un meeting di governo, ha fatto appello oggi alla popolazione palestinese perché protesti pacificamente contro l'aggressione israeliana a Gaza. Secondo Ynet News, Abbas ha chiesto "al popolo palestinese di cominciare manifestazioni pacifiche".

ORE 19.33
Un uomo è stato ucciso a Gaza dopo che l'aviazione ha centrato l'edificio al-Safina, a Gaza City. Il bilancio delle vittime palestinesi sale a 71.

ORE 19.30
Diversi scontri ci sono stati nel campo profughi di Aida tra giovani palestinesi e forze israeliane: vicino al checkpoint 300 tra Betlemme e Gerusalemme, molti ragazzi hanno respirato il gas dei lacrimogeni e sono stati colpiti dai proiettili di gomma sparati dai soldati israeliani.
Testimoni sul posto hanno riferito che decine di palestinesi hanno lanciato pietre e bottiglie di vetro contro i soldati e una jeep israeliana ha preso fuoco dopo esser stata colpita da una molotov.

ORE 19.23
Cisgiordania e Gerusalemme Est: manifestazioni di protesta contro l'operazione israeliana a Gaza. Oltre 21 i feriti in scontri tra palestinesi e soldati israeliani. Ad Hebron, è rimasto gravemente ferito alla testa un bambino di 14 anni.

ORE 18.52
E' stato lanciato un missile sulla centrale elettrica di Hof Ashkelon causando un blackout nel villaggio israeliano.

ORE 18.51
Ynet News annuncia la sospensione delle attività accademiche all'Università di Haifa per due settimane a causa del lancio di razzi.

ORE 18.35
Il leader repubblicano Newt Gingrich, ex presidente della Camera dei Rappresentanti statunitense (dal 1995 al 1999), ha detto oggi che Washington dovrebbe abbandonare l'idea di un processo di pace tra Israele e Palestina. "C'è una guerra permanente nella regione. Ci sono persone determinate a distruggere Israele. Passano le tregue a costruire nuovi armi per una nuova guerra. E poi arrivano e chiedono di parlare di processo di pace mentre accumulano armi".

ORE 18.30
Dalle 11.30 alle 18.45 di oggi dalla Striscia sono stati lanciati 37 missili artigianali, 37 missili Grad, 17 mortai verso Israele. L'aviazione israeliana ha compiuto 46 operazioni contro diversi target nella Striscia. Bilancio di 21 morti e 57 feriti tra la popolazione palestinese.

ORE 18.20
Il gruppo Fidaeen di Hebron "Le pantere della notte" hanno dichiarato di aver colpito con decine di molotov il campo militare Aldbuya nel cuore della città vecchia di Hebron. Due militari israeliani sono stati feriti.

ORE 18.12
Militanti palestinesi nella Striscia di Gaza hanno riferito di aver abbattuto un elicottero Apache israeliano, secondo quanto riportato da Al Arabiya.

ORE 18.04
Il governo israeliano ha reso noto di essere stato vittima di 44 milioni di attacchi informatici a siti governativi negli ultimi quattro giorni.
Il ministro delle Finanze israeliano, Yuval Steinitz, ha riferito che gli attacchi sono stati bloccati dalla sicurezza informatica israeliana.

ORE 18.01
Husam Hussein Abu Shawish, 37 anni, è la 69esima vittima palestinese dell'operazione militare Pillar of Defense, lanciata da Israele contro Gaza: è stato ucciso a Deri Al Balah, era un militante del PFLP.
E la 70esima è Mohammad Bakr 'Aref Al-'Aff, 33 anni: è stato ucciso nel quartiere Sheikh Ramadan nel cuore di Gaza City, da un bombardamento aereo israeliano.

ORE 17.42
Le sirene d'emergenza suonano a Tel Aviv: il sistema antimissilistico israeliano Iron Dome intercetta un missile lanciato dalla Striscia.

ORE 17.40
Ad Hebron, giovane palestinese ferito da un proiettile di gomma sparato dall'esercito israeliano durante manifestazioni contro l'operazione militare nella Striscia. Le sue condizioni sono gravi.

ORE 17.34
Gli attivisti internazionali ed egiziani partiti dal Cairo sono riusciti ad attraversare il confine di Rafah ed orano si stanno dirigendo verso Gaza.

ORE 17.31
Reporters Senza Frontiere e il Comitato per la Protezione dei Giornalisti esprimono sdegno per l'aggressione israeliana ai media nella Striscia di Gaza, condannando duramente l'attacco della notte: "Questi attacchi costituiscono un ostacolo alla libertà di informazione - ha detto il segretario generale di Reporters Senza Frontiere, Christophe Deloire - Ricordiamo alle autorità israeliane che, secondo il diritto internazionale, i media godono della stessa protezione dei civili e non possono essere trattati come target militari".
Deloire chiede infine che i responsabili del bombardamento siano identificati.

ORE 17.30
Un uomo di 54 anni, Atiyyeh Mubarak, è stato ucciso in un bombardamento aereo nel campo di Nuseirat al centro della Striscia di Gaza. Sale a 68 il numero delle vittime palestinesi.

ORE 17.25
Gli Stati Uniti donano 300 milioni di dollari ad Israele per migliorare il sistema anti-missilistico Iron Dome. È quanto riporta Al-Akhbar News.

ORE 17.15
Al Aqsa News dichiara che un missile delle Brigate Al Qassam ha centrato una nave militare israeliana.

ORE 17.05
Undicesima vittima del bombardamento israeliano sulla casa della famiglia Al Dalu, a Gaza City: è un bambino, Ranin al Dalu.

ORE 16.45
Le Brigate Al Qassam twittano all'IDF: "Il massacro contro la famiglia Al Dalu non resterà impunito".

ORE 16.42
Blitz dell'esercito israeliano nella sede del Teatro Nazionale Palestinese a Gerusalemme. Le autorità hanno chiuso con un ordine militare le porte del teatro per 24 ore vietando ogni tipo di attività all'interno dell'edificio.

ORE 16.17
Un'altra vittima palestinese: si tratta di Sami Al-Ghufeir, un ragazzo di 22 anni, ucciso da un'esplosione provocata da un razzo dell'IDF lanciato sul Mantar,a Nord di Gaza.

ORE 15.56
Secondo fonti israeliane, l'aviazione di Tel Aviv avrebbe ucciso Yihia Abbia, il comandante di Hamas responsabile del lancio dei razzi verso Israele. L'IAF avrebbe bombardato la sua casa ucciso anche la moglie.

ORE 15.51
Si aggrava il bilancio dei morti,che sale a 64: due palestinesi sono stati uccisi nel campo di Jabaliya,a Nord di Gaza, dopo che la loro auto è stata bombardata.Si tratta di Suheil Hamada e di suo figlio Mo'men.

ORE 15.49
In corso duri scontri al campo profughi di Aida, a Betlemme, tra manifestanti palestinesi e esercito israeliano. I soldati stanno sparando gas lacrimogeni, anche all'interno delle abitazioni, e proiettili di gomma. Uno avrebbe colpito una volontaria basca alla testa.

ORE 15.37
Funzionari egiziani rimasti anonimi hanno detto all'agenzia stampa AP che un ufficiale israeliano è arrivato al Cairo per negoziare la tregua. Tel Aviv non ha voluto commentare la notizia.

ORE 15.34
Proteste al confine di Rafah tra Egitto e Gaza da parte degli attivisti egiziani ed internazionali appena giunti a Gaza in solidarietà col popolo palestinese.

ORE 15.32
Continua a salire il bilancio delle vittime palestinesi della famiglia Al Dalu: trovati morti anche il padre Mohammed e tre bambini, Sara, Yousef e Jamal. Nel bombardamento dell'aviazione israeliana contro la loro abitazione a Gaza City, sono state uccise dieci persone.

ORE 15.21
Il leader di Fatah, Nabil Shaath, arriverà a Gaza stasera. Lo rende noto l'OLP. Il presidente Abbas ha dato istruzioni a Shaath di unirsi agli sforzi egiziani per evitare un'invasione via terra della Striscia.

ORE 15.17
Ventuno feriti durante gli scontri tra manifestanti palestinesi ed esercito israeliano presso il checkpoint di Qalandiya, a Ramallah(Cisgiordania).

ORE 15.04
Il messaggio del gruppo Gaza Youth Breaks Out (GYBO):
"Da Gaza alla gente di tutto il mondo.noi non siamo numeri, noi siamo esseri umani! Abbiamo dei nomi, abbiamo delle famiglie, abbiamo dei bambini, abbiamo delle emozioni e abbiamo dei sentimenti.ogni vita ha una storia.come le avete voi e come qualsiasi essere umano! Non siamo solo delle dannate notizie di morte!"

ORE 15.01
Gli attivisti egiziani hanno appena passato i cancelli di Rafah e si stanno avvicinando al confine con Gaza.

ORE 15.00
Si aggrava il bilancio del bombardamento israeliano contro un edificio di tre piani a Gaza City: cinque le vittime, di cui un bambino di un anno d'età, Ibrahim Ad-Dalu. L'abitazione civile era di proprietà della famiglia Al Dalu. Oltre alla neonata, le vittime sono Suhila Al Dalu, 50 anni, Samah Al Dalu, 25, Siham Al Dalu, 45, e Abdall Almzanar, 16.
La foto della casa della famiglia Al Dalu completamente rasa al suolo dall'aviazione israeliana.



ORE 14.48
Gli attivisti egiziani partiti dal Cairo in solidarietà col popolo di Gaza sono arrivati a Sheikh Zowaid. Tra pochissimo raggiungeranno Rafah.

ORE 14.41
Il leader di Hamas, Ismail Haniyeh, ha chiamato il presidente egiziano Morsi per discutere della tregua con Israele. Haniyeh ha ringraziato Morsi per l'immediato sostegno a Gaza.

ORE 14.36
Wafa News riferisce del ferimento di un'attivista internazionale durante scontri tra manifestanti palestinesi ed esercito israeliano nel campo profughi di Aida (area di Betlemme).

ORE 14.35
Oltre 320 attivisti egiziani sono partiti dal Cairo nel tentativo di entrare a Gaza. Arriveranno al valico di Rafah tra un'ora.

ORE 14.32
Al Quds News pubblica la foto del lancia razzi utilizzato per la prima volta dall'ala militare della Jihad Islamica verso Israele.



ORE 14.22
Scontri al checkpoint di Huwwara (Nablus, Cisgiordania) tra manifestanti palestinesi ed esercito israeliano. Arrestato un palestinese.

ORE 14.12
Da Bangkok il presidente americano Barack Obama parla di Gaza: "Gli Stati Uniti sostengono pienamente il diritto alla difesa di Israele". Ma aggiunge: necessario fermare l'escalation delle violenze. "Nelle prossime 36-48 ore sapremo come la situazione si evolverà".

ORE 14.08
Il nostro inviato a Gaza riporta di una grande esplosione nella capitale Gaza City: l'aviazione israeliana ha ucciso due donne, 26 i feriti.

ORE 14.01
L'esercito israeliano ha annunciato di aver assunto il controllo delle frequenze della radio di Hamas dalla Striscia di Gaza. Secondo Ynet News, l'esercito sta ora usando la radio per inviare messaggi alla popolazione palestinese, avvertendola di stare lontano dai target dell'aviazione.

ORE 13.56
Una delegazione della Lega Araba sarà a Gaza martedì, guidata dal segretario generale Nabil el Arabi. Parteciperanno diversi ministri degli Esteri degli Stati membri della Lega.
El Arabi ha parlato al telefono con il presidente dell'ANP Abbas , informandolo della visita di martedì.

ORE 13.54
Altri due morti a Gaza: i bombardamenti israeliani hanno ucciso Muhammad Abu Naqira a Rafah e Saadiyya al-Theib nel quartiere Shujaiyya di Gaza City.

ORE 13.45
Il quotidiano israeliano Ha'aretz riporta che il premier Netanyahu sta comunicando ai leader internazionali che Hamas ha due opzioni: o fermare il lancio dei razzi o prepararsi di una guerra.

ORE 13.44
Sit-in di decine di giornalisti in piazza Al-Manara a Ramallah per protestare contro l'attacco israeliano ai giornalisti e alle sedi degli organi di informazione a Gaza.

ORE 13.40
Il capo dell'esercito israeliano, Benny Gantz, dopo aver incontrato stamattina a Gaza i comandanti dell'IDF, ha partecipato ad un meeting al quartier generale di Tel Aviv. Al termine della riunione, ha dato ordine all'esercito di intensificare gli attacchi contro target militari a Gaza.

ORE 13.29
Il segretario generale dell'ONU Ban Ki-moon sarà domani in Egitto per incontrare il presidente Morsi. Morsi è impegnato in questi giorni in meeting con numerosi leader arabi e internazionali per giungere ad una tregua.

ORE 13.13
Un video di Bethlehem TV mostra l'esplosione che colpisce la casa della famiglia Al Hadad a Zeitoun, nella Striscia di Gaza.



ORE 13.10
Oggi il sistema anti-missilistico israeliano ha intercettato due missili diretti su Tel Aviv, riporta la polizia israeliana. Le Brigate Al Qassam dicono di aver lanciato un missile Fajr 5 verso la capitale israeliana, che avrebbe colpito un'auto, senza provocare feriti.

ORE 13.05
L'emittente israeliana Channel 10 afferma che le brigate al Qassam hanno appena lanciato 8 razzi verso Ashdod e Ber Sheva.

ORE 12.55
Il segretario agli Esteri britannico William Hague ha avvertito Israele: un'invasione via terra di Gaza farebbe perdere a Israele il sostegno e la solidarietà internazionale. Hague ha rilasciato un'intervista a Sky News, sottolineando che un'operazione via terra prolungherebbe il conflitto e aumenterebbe di molto il numero di vittime civili.
"Il premier David Cameron e io abbiamo detto a Israele che un'invasione via terra farebbe perdere a Tel Aviv il sostegno internazionale".

ORE 12.51
La Palestine Airilines sta trasportando una delegazione di medici dalla capitale giordana Amman al Cairo. Lo rende noto il ministro dei Trasporti dell'Autorità Palestinese.
L'aeroporto di Gaza è stato distrutto da Israele nel 2002: i medici arriveranno in Egitto e poi entreranno nella Striscia via Rafah.

ORE 12.49
Sono usciti dalla Striscia di Gaza gli otto cooperanti italiani. Hanno appena attraversato il valico di Erez.

ORE 12.13
L'esercito israeliano avverte i giornalisti internazionali a Gaza: "State lontano da basi e strutture di Hamas". Aggiungendo di aver bombardato il quartier generale dei mezzi di informazione a Gaza City perché nello stesso edificio si trovavano gli addetti alla comunicazione di Hamas.

ORE 12.11
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato di essere pronto ad una significativa intensificazione dell'attacco militare a Gaza.

ORE 12.08
Dai cooperanti del CISS a Gaza:
"La scorsa notte abbiamo assistito ad uno dei momenti più terribili vissuti dalla Striscia di Gaza. Dopo aver ricevuto notizie confuse riguardo una tregua, verso le due della notte siamo stati scossi da violente esplosioni. Droni, apaches e F16 volavano in continuazione su tutta la Striscia.
Quanto è accaduto è stato un deliberato attacco alle sedi degli organi di informazione che ha causato il ferimento di 6 giornalisti palestinesi, uno dei quali ha perso una gamba.
L'attacco alla stampa risponde alla volontà di nascondere quello che sta attualmente accadendo a Gaza. [.]
Al "risveglio" i bombardamenti continuano con una frequenza discontinua e fino al momento attuale continuiamo a sentire il rumore di esplosioni ed aerei sopra la nostra testa. [.]
Firmato:
Salvo Maraventano
Valentina Venditti
Ciss Cooperazione Internazionale Sud Sud

ORE 12.06
Violenti scontri tra i manifestanti e esercito israeliano nella città di Tulkarem. I soldati hanno aperto il fuoco contro i manifestanti e lanciato gas lacrimogeni.

ORE 11.43
L'aviazione israeliana ha centrato di nuovo il porto di Gaza, a pochi minuti dal primo attacco.

ORE 11.40
Diverse fonti israeliane parlano di una imminente tregua potrebbe avvenire prossimamente. Da stamattina si è ridotta l'intensità degli attacchi palestinesi: i militanti non hanno lanciato un solo razzo verso Israele, l'ultimo razzo era stato lanciato ieri alle 21, mentre le forze militari israeliane hanno colpito 70 obiettivi a Gaza (tre volte meno l'intensità del giorno prima).
Il ministro degli Esteri israeliano avrebbe chiesto al primo ministro Netanyahu di non intensificare la violenza in questi giorni per dar spazio agli sforzi di mediazione del presidente egiziano.

ORE 11.37
Dal nostro inviato: bombardato in questo momento il porto di Gaza City. Una colonna di fumo si sta alzando in aria.

ORE 11.30
Trovato il corpo di una donna palestinese di 52 anni, Nawal Abed al-Ali, a Nord di Gaza, tra le macerie di una stazione di polizia di Al Tufah. Bilancio: 52 morti.

ORE 11.01
Il nostro inviato a Gaza City riferisce di un bombardamento al campo profughi di Sheeta: due vittime, un ragazzo di 27 anni, Ahmad al-Nahal, e una bimba, Tasnim Al Nalah, di 4 anni. Il bilancio dei morti palestinesi sale a 51.

ORE 10:57
Polizia israeliana ha effettuato stamani perquisizioni in case di attivisti Anarchici contro il Muro per sostegno dato alla popolazione palestinese

ORE 10:40
Altri due missili lanciati in direzione di Tel Aviv. Le sirene sono risuonate per la 4 volta nella città. La portavoce della polizia israeliana Luba Samri ha confermato che due missili sono stati intercettati vicino Tel Aviv dal sistema anti-missilistico "Iron Dome".

ORE 09.40
Un bilancio ufficioso di vittime palestinesi, rilanciato anche dal quotidiano Haaretz, riferisce di 52 palestinesi uccisi da mercoledi' scorso. Nove soltanto la scorsa notte. Oltre 400 feriti. Tre i morti israeliani.

ORE 09.30
Confermata la morte in un bombardamento di un bimbo o una bimba (al momento non e' stato ancora chiarito) di 18 mesi del campo profughi di al Burej.

08.45
La scorsa notte da Gaza sono stati lanciati solo pochi razzi, nessuno per alcune ore. I raid aerei isreaeliani e i cannoneggiamenti della Marina pero' sono andati avanti, anche in modo piu' intenso rispetto alle notti precedenti. Ora i palestinesi rispondono con il lancio di razzi. Sono suonate le sirene di allarme ad Ashkelon.

ORE 8.05
Secondo attacco contro strutture dell'informazione. Colpito lo Shuruq Building Danneggiati gli uffici di Sky News Arabic e della televisione saudita al Arabiya

ORE 7.52
L'attacco a Tufah e' stato contro la stazione di polizia ma l'esplosione ha distrutto commpletamente un'abitazione adiacente. I primi feriti giunti ora allo Shifa Hospital

ORE 7.46
Missili israeliani hanno colpito un'edificio a Tufah (sud di Gaza). Diverse persone sarebbero sotto le macerie. I soccorritori lottano contro il tempo per tentare di salvarle. Intanto i bombardamenti aerei proseguono. Ma nelle scorse ore anche la Marina ha aperto il fuoco dal mare contro decine di punti della costa di Gaza.

ORE 07.35
Dopo l'attacco contro la televisione al Quds, l'aviazione israeliana avrebbe colpito anche l'emittente Al Aqsa, del movimento islamico Hamas. Gli attacchi non si sono mai interrotti. Il ronzio dei droni che sorvolano la Striscia e' incessante e gli F-16 proseguono i raid con le bombe piu' potenti. Le immagini della televisione ITV girate durante la notte

ORE 5:28
Dal nostro inviato: esplosione terrificante avvenuta nel centro di Gaza city. Potrebbe essere stato un attacco aereo a sede Consiglio legislativo palestinese

ORE 4:13
La giornalista Asmaa Alghoulm, intervistata pochi minuti fa da Al-Jazeera, riferisce:
"Le persone che hanno case con molte finestre cercano di coprire i vetri con lenzuola e coperte. Anc'io sto usando coperte - in modo che se il vetro esplode dalla pressione - c'è qualcosa che possa bloccare il vetro da diffondersi in tutta la casa ... Le persone cercano di ripararsi nelle stanze circondate da mura, perché non siamo al sicuro in spazi aperti.

Non possiamo uscire. Ieri (Venerdì, ndr) siamo rimasti in casa, ma durante la giornata di Sabato, ci sono state lunghi periodi di pausa, alcuni sono usciti per comprare cibo ma sono subito corse a casa ... intorno all'una gli attacchi sono ricominciati".

Circa dieci minuti fa, la mia casa tremava dalle bombe di F16 - ma non so esattamente dove le bombe siano atterrate ... "

ORE 3:47
ecco come appare Gaza adesso


ORE 3:21
Un corrispondente dellAFP riporta che a Gaza City, mentre l'aviazione israeliana ha attaccato dall'alto, le forze navali israeliane hanno aperto il fuoco, lanciando più di una dozzina di missili verso la riva.

ORE 3:06
Domani mattina alle 10 si terrà una conferenza stampa del sindacato dei giornalisti palestinesi per condannare l'attacco israeliano contro la sede dell'emittente palestinese Al-Quds News

ORE 3:01
Dal nostro inviato a Gaza: "Sono sei i giornalisti palestinesi rimasti feriti questa notte nell'attacco aereo israeliano agli studi della televisione Al Quds nel palazzo Housari-Shawa. Uno di essi e' grave e ha perduto una gamba nell'esplosione. I reporter hanno riferito che c'e' stato un attacco iniziale, seguito dopo alcune decine di secondi da altri raid. L'edificio e' fortemente danneggiato.
Questa notte i raid aerei si sono intensificati e hanno colpito ovunque a Gaza city e nel resto della Striscia di Gaza.

ORE 2:56
Il giornalista e fotografo Khader Al Zahar ha perso una gamba nell'attaco aereo israeliano alla TV AlQuds nella città di Gaza ORE 2:52 I due Bambini uccisi da Israele in un bombardamento a nord di Gaza City sono Jumana Abu Seifan, di un anno, e Tamer Abu Seifan

ORE 2:49
Sempre da Meri: "sparatorie nella middle area sulla spiaggia tra palestinesi e israeliani"

ORE 2:41
Meri da Gaza riferisce che "pesanti bombardamenti sui media center di tutta Gaza City. Li hanno tutti bombardati per mettere fuori uso tutta la comunicazione interna. Sappiamo che le navi sono a 300 metri dalla costa e hanno appena bombardato anche il ponte che allaccia una parte e l'altra di Gaza. Hanno fatto credere per circa tre ore che c'era la tregua e tutto ad un tratto hanno cominciato a bombardare incessantemente. Da circa mezzora non si fermano a tirare bombe dal mare e dal cielo"


ORE 02:40

Bombardamento israeliano su Gaza colpisce la sede di Al-Quds News. Feriti sei giornalisti


ORE 2:12

Due bambini palestinesi sono stati uccisi a Beit Lahya a seguito di un bombardamento israeliano. Sale a 48 il numero dei morti palestinesi.

ORE 01:56
Le Brigate Al-Qassam realizzano un video in cui il loro portavoce Abu 'Obeida, mette in guardia le forze israeliano dell'invasione via terra a Gaza. Ecco i passi salienti del discorso:

"Israele ha sbagliato, sta giocando col fuoco, sta sottovalutato la nostra potenza. L'uccisione del nostro leader non fa altro che aprire una nuova vittoria per noi. Faremo cadere i muri e libereremo il nostro popolo dal sionismo. Mercoledì 14 novembre, abbiamo fatto scoppiare molte sorprese che il nemico non è stato in grado di prevedere. Ci sono state più di 900 lanci di missili. La nostra risposta è stata dieci volte più grande di quella che abbiamo avuto durante Piombo Fuso. Abbiamo abbattuto aerei, abbiamo spaventato la popolazione e per la prima volta abbiamo raggiunto Tel Aviv. E abbiamo raggiunto anche la nostra capitale Gerusalemme e siamo riusciti a colpire importanti obiettivi. Abbiamo raggiunto anche un'importante sede militare a Gush Etzion, e altri luoghi come Ashqelon e Ber Sheva. Per la prima volta nella storia della resistenza siamo riusciti a far cadere un aereo militare F16 nelle acque di Gaza. Abbiamo anche fatto cadere un aereo di ispezione, abbiamo utilizzato il nuovo missile M75 e anche i missili Fajr di nostra produzione. Abbiamo sorpreso il nemico. Non è la nostra ultima azione, è solo l'inizio di una serie di azioni che faremo. Apriremo una maledizione che perseguiterà i sionisti. La scelta dei sionisti di entrare a Gaza via terra non ha senso perché Hamas ha dei missili che possono colpire a tre chilometri di distanza. Se durante la guerra di Gaza abbiamo resistito 22 giorni, ora possiamo resistere ancora di più. Di sicuro i vostri soldati non sono in grado di sopportare una lotta così lunga. Se avete il coraggio dite quali sono state le vostre vere perdite. Lancio un appello alla comunità islamica e a tutto il mondo arabo: non si tratta solo di una battaglia per Gaza ma per la Palestina e tutto il mondo arabo. Ci saranno altre sorprese".